ROADS ENDING / LA FINE DELLE STRADE

Diretto da Daniele Pezzi

Sceneggiatura originale: Daniele Pezzi

Adattamento e dialoghi: Daniele Pezzi, Clayton Gray, Darren Patrick

Musiche originali: Clay Ruby / BURIAL HEX

Direttore della fotografia: Daniele Pezzi

Editing Daniele Pezzi

Periodo di lavorazione: 2012-2013

Durata: 58’00”

 .

 .

“ROADS ENDING” is the work in which i try to question the conventional dualism between the director/dictator and the actor/character. Following this guideline i asked three actors to identify with the disorienting reality of traveling. I asked them to commit fully and to naturally generate their character, as it happens in the plant sprouting process. The identities that merged are direct consequence of the mediation between the personality of the performers and my directions, while their actions are the spontaneous reaction of the character to the wild and isolated Canadian environment, that was surrounding us and to which we couldn’t help but to adapt. 

We have undertaken  three journeys across different areas of Ontario and Quebec, during three different seasons:

“Roads Ending” è il film con cui tento di mettere in discussione il dualismo convenzionale tra regista/dittatore e attore/personaggio. Seguendo questa impostazione ho proposto ad alcuni attori di calarsi nell’esperienza totalmente reale e spaesante del viaggio. Ho chiesto di mantenere la concentrazione al massimo possibile e generare il loro personaggio in modo naturale, come avviene in un processo di germogliazione. Le identità emerse sono di conseguenza la mediazione tra l’individualità degli interpreti e le mie indicazioni/ limitazioni, mentre le loro azioni sono la reazione spontanea del personaggio al contesto isolato e selvaggio del Canada, che ci circondava e a cui non potevamo evitare di adattarci.

I viaggi fatti con gli attori sono tre in diverse aree dell’Ontario e del Quebec e in tre stagioni differenti:

cna01cnb-1

1. End of march 2012. (defrosting season). From Montreal to Natashquan (Rue 138).

The character performed by Enrico Dal Monte wears a wig on his face that aim to recall the masks and costumes made of straw and plants that Inuit shamans use to wear during their rituals. The path follows the Rue 138 ( also known as the whale’s road) during a frozen stiff season (-40°) till the end of the road by the village of Natasquan. Beyond this limit the road becomes dirty and interrupts arriving in a native’s village. The character is walking through the icy landscape mainly at nighttime. This mysterious figure will be the meeting point between all characters and during the editing process i decided to use his ambiguous nature without unveiling the meaning of his relationship with the others, pushing the significance to a more psychological plane: Is this figure the dark and ancestral soul that is inside all of us? Or are the other characters inbodying aspects of his personality?

The emerging themes runs from the inbodyment concept, to the principle of adaptation to a changing environment, to the relationship between citizen and nature, to the idea of identity multiplication due to hostile, extreme and shock circumstances. 

Enrico polaroid

Il personaggio interpretato da Enrico Dal Monte indossa una parrucca sul volto che vuole richiamare le maschere di paglia e piante che gli sciamani Inuit usano indossare durante i rituali. Il percorso segue la Rue 138 (anche detta strada delle balene) in una stagione rigidissima (-40°c) fino alla fine della strada nel villaggio di Natasquan. Oltre questo limite la strada diventa sterrata e si interrompe con l’arrivo in un villaggio di nativi. Il personaggio si muove tra i ghiacci prevalentemente durante la notte. Questa figura misteriosa diventerà il punto di incontro tra tutti i personaggi e in sede di montaggio ho deciso di utilizzarne i caratteri ambigui senza svelare allo spettatore quale rapporto si instauri tra lui e gli altri, spostando il senso su un piano più psicologico: Questa figura è forse l’animo oscuro e ancestrale che c’è in tutti noi oppure sono gli altri personaggi che incarnano aspetti della sua personalità?

I temi che emergono vanno dal concetto di incorporazione (inteso come incarnazione della propria identità), al principio di adattamento a un ambiente mutato, al rapporto tra cittadino e natura, al principio di moltiplicazione dell’identità a causa di contesti ostili, estremi e situazioni di shock.

2. Beginning of may 2012 (spring). From Toronto to Lake superior (eagle canyon).

The character played by Darren Patrick is intended to merge the feminine characteristics inside masculinity. We were travelling, during the first springy heat, on the Trans-Canada Highway running along the Lake Superior till the end of the journey nearby the Eagle Canyon. The trip is defined by the continuous presence of lakes, rivers and rapids . The themes emerging from Darren’s journey are a direct emanation of his studies in urbanism and gender theories at the Toronto university. His attention is all focused on the body: its position in the open space, the way it moves, the adaptation to the sensorial stirring that it finds on its path. 

darren polaroid

Il personaggio interpretato da Darren Patrick intende far emergere le caratteristiche femminili della mascolinità. Il viaggio intrapreso con il primo caldo primaverile raggiunge laTrans Canada Highway e la segue costeggiando il Lake Superior fino a chiudersi idealmente nell’entroterra quando raggiunge L’Eagle Canyon. Questo viaggio si caratterizza per la presenza costante dei laghi, fiumi e rapide. I temi affrontati da Darren durante il suo viaggio sono una diretta emanazione delle sue ricerche in urbanistica e teoria dei generi che svolge come docente all’Università di Toronto. La sua attenzione è tutta concentrata sul corpo: la sua posizione nella spazio esterno, il modo in cui si muove, l’adattamento agli stimoli sensoriali che incontra man mano.

manicouagan1

3. End of june 2012 (summer). From Montreal to Lac Manicouagan (Gagnon).

The character played by Clayton Gray is the one provided with a more complex psychology, also because he’s the only professional actor involved in this project. In summertime (as noticeably by the massive amount of insects) we undertook a journey  starting from Baie-Comeau and ending, after 300kms of dirty road, in the site where once was the mine-town of Gagnon, a city that was dismantled years ago leaving only a paved 2kms avenue surrounded by wild nature. In the secret Manicouagan reserve (an unusual ring-shaped lake formed through the flooding of a giant metheorite crater fallen 215,5 millions years ago) we casually found a group of huts that constituted the film-set.  A series of architectures jealously kept as a secret by the local fishermen, surrounded by several wooden sculptures, are the starting point of the trail that led us to the top of the mountain where we shoot the scene of Clayton’s psychological turn (from playful destruction to thoughtfulness and then despair).

clayton polaroid

Il personaggio di Clayton è quello dotato di una psicologia più complessa dato che è l’unico attore professionista coinvolto nel progetto. Il percorso che abbiamo svolto in Estate (come è evidente dall’alto numero di insetti) parte da Baie-Comeau e si chiude dopo 300km di sterrato a Gagnon dove anni fa si trovava una città di minatori che è stata inte- ramente smantellata e di cui resta solo un tracciato asfaltato a boulevard di 2 km per l’appunto circondato dalla natura selvaggia. Nella riserva segreta del lago Manicouagan (lago dall’insolita forma ad anello creato dall’allagamento artificiale di un gigantesco cratere di meteorite caduto 215,5 milioni di anni fa) abbiamo trovato per caso il gruppo di baracche che hanno costituito il set del film. Una serie di strutture, gelosamen- te tenute segrete dai pescatori del luogo, circondate di sculture in legno e da cui parte il sentiero che ci ha portato sulla cima della montagna da cui osservare il paesaggio del lago e in cui abbiamo girato la scena della sua svolta psicologica (dalla distruttività ludica alla pensosità e quindi alla disperazione).

clay2

darren

clay1

darren1

Darren 01263206

clayton wet

clay5